<span>La storia</span>

La storia

La nostra stroria

L’origine dell’antica masseria Caradonna risale alla metà dell’800. Inizialmente l’intero complesso, realizzato in pietra locale, era formato da un’ampia corte nella quale una monumentale scalinata separava gli alloggi padronali dai locali adibiti a depositi, stalle o abitazioni dei contadini, posti al piano terreno.

Oltre ai fabbricati la masseria contava più di 9 ettari di campagna circostante che ne facevano un insediamento rurale dedito principalmente alla coltivazione delle olive e alla produzione dell’olio, attività che permane ancora ai nostri giorni.

Il restauro della masseria inizia nel 1998, trasformandola da complesso agricolo in una moderna e confortevole struttura per ricevimenti, ristorazione e accoglienza. Gli interventi di restauro hanno saputo preservare l’antica architettura mantenendo le caratteristiche originarie e recuperando anche buona parte dei materiali esistenti. Particolare attenzione inoltre all’ambiente. Nel lussureggiante parco gli ulivi secolari sono stati mantenuti e curati sino ad integrare, oggi, altre piante autoctone per valorizzare e presentare agli ospiti la vera ed autentica campagna salentina.

Curiosità sulla Pietra locale. Il Salento è noto per la sua pietra leccese, detta leccisu, formazione rocciosa di tipo calcareo particolarmente plasmabile e friabile nonché per il colore tendente al giallo miele. In zona è riscontrabile anche il carparo, affine alla pietra leccese come formazione ma caratterizzata da una trama più grossa.

 

Verifica la disponibilita

Inviaci un messaggio con tutte la tua richiesta; la data di arrivo, il numero di notti che desideri restare e ti contatteremo per darti tutte le informazioni che chiedi.

PROMOZIONI